Bambini da 7 a 12 anni

La fase che va dai cinque anni all’età adolescenziale è caratterizzata da una crescita lenta ma costante. Prestate particolare attenzione alla qualità dei prodotti alimentari che acquistate. Lasciate che vostro figlio sperimenti vari sport al fine rafforzare le sue competenze motorie.

Consigli per un’alimentazione sana

La fase che va dai 5 anni fino all’età adolescenziale è caratterizzata da una crescita lenta ma costante. Proprio in questo periodo occorre prestare particolare attenzione alle sostanze nutritive come il ferro, il calcio o le vitamine A, D e C. In generale bisognerebbe assicurare un apporto energetico adeguato all’età e l’assunzione di proteine, grassi e carboidrati di buona qualità.

I bambini hanno bisogno di molti liquidi e pertanto dovrebbero bere molto, specialmente quando fa caldo o quando svolgono un’attività fisica. Le bevande consigliate sono l’acqua e i tè alla frutta o alle erbe non zuccherati. Dovrebbero invece costituire l’eccezione le bevande dolci di qualsiasi genere.

Con l’inizio della pubertà diminuisce gradualmente il vostro influsso di genitore per quanto riguarda il comportamento alimentare di vostro figlio. Aumenta invece quello dei bambini della sua fascia di età

  • Bere acqua: l’acqua è il migliore dissetante e anche il meno costoso. Servitela in tavola ad ogni pasto.
  • Mangiare a ritmo regolare: insegnate a vostro figlio a seguire un ritmo chiaro nell’assunzione dei pasti.
  • Mangiare frutta e verdura: una colorata varietà di frutta e verdura è adatta sia per i pasti principali che per gli spuntini.
  • Scegliere con intelligenza cibi e bevande: un’alimentazione equilibrata e varia consente di soddisfare il fabbisogno di sostanze nutritive del vostro bambino.
  • Spegnere lo schermo per mangiare: gustatevi i vostri pasti senza TV, tablet o smartphone! I pasti consumati insieme costituiscono un momento fondamentale nella struttura della giornata e favoriscono un comportamento alimentare sano.

Consigli per un’attività fisica salutare

Il movimento è indispensabile per lo sviluppo motorio, mentale, emotivo e sociale del vostro bambino. Conferisce sicurezza e riduce le aggressioni, stimola tutti i sensi favorendo così lo sviluppo del cervello. È pertanto particolarmente importante che vostro figlio faccia molte esperienze di movimento nei primi anni di vita. La polisportività in questa età è molto importante in quanto consente di migliorare la coordinazione e altre competenze motorie. Le «specializzazioni» avvengono all’inizio della pubertà.

  • I bambini dovrebbero muoversi almeno un’ora al giorno con un intensità medio-alta. L’ideale sarebbero 2 ore e mezza sull’arco della giornata.
  • Date a vostro figlio la possibilità di sperimentare nuovi movimenti e sport (ad es. calcio, judo, streetdance).
  • Le attività di lunga durata senza attività fisica dovrebbero essere evitate nella misura del possibile e di tanto in tanto interrotte da brevi pause per muoversi liberamente.
  • Uscite il più spesso possibile e in ogni stagione e offrite a vostro figlio la possibilità di giocare con altri bambini

Fonte: hepa.ch, 2013