Persone anziane

Attività fisica regolare e alimentazione equilibrata sono particolarmente importanti per le persone anziane. Contribuiscono in modo determinante ad una buona qualità di vita e aiutano le persone anziane a mantenere il più a lungo possibile la loro autonomia.

Raccomandazioni per un’alimentazione sana

In linea di massima, le persone anziane in buona salute possono adottare le raccomandazioni della piramide alimentare svizzera per le persone adulte. Tuttavia, con l’avanzare degli anni, occorre in particolare tenere conto dei seguenti aspetti.

  • Proteine: allo scopo di mantenere la massa muscolare e ossea come pure diverse funzioni corporee (p.es. il sistema immunitario) è importante garantire un apporto sufficiente di proteine. Il modo più semplice per coprire il fabbisogno proteico consiste nel consumare ogni giorno alimenti ricchi di proteine come ad esempio latte, latticini, pesce, carne, pollame, uova, tofu, quorn o seitan. È preferibile optare per prodotti a ridotto contenuto di grassi e usare metodi di cottura con pochi grassi.
  • Vitamina D e calcio: nelle persone anziane si registra un aumento delle cadute con fratture e la diagnosi è spesso osteoporosi. Le cause sono molteplici (si veda a tal proposito anche la scheda informativa sull’osteoporosi). La densità ossea inizia a diminuire in modo costante subito dopo il raggiungimento del picco massimo, che avviene intorno ai 30 anni. La riduzione è particolarmente accentuata nelle donne in menopausa. Il consumo insufficiente di vitamina D e di calcio, ma anche la carenza di movimento, l’assunzione di determinati medicinali come pure la predisposizione genetica possono accelerare il processo di degrado. La riduzione della massa ossea può essere rallentata tramite l’assunzione di quantità sufficienti di calcio e vitamina D.

Fonte: promemoria relativo all'alimentazione di persone anziane della Società Svizzera di nutrizione, novembre 2011

Raccomandazioni per un’attività fisica salutare

La pratica di un’attività fisica regolare è particolarmente importante per le persone anziane. Contribuisce ad un aumento della qualità di vita e aiuta le persone anziane a mantenere il più a lungo possibile la loro autonomia. Tuttavia, in età avanzata, le differenze tra una persona e l’altra possono essere notevoli (v. anche curva dose-effetto). Gli anziani «in forma» riescono, in linea di massima, a seguire le raccomandazioni destinate agli adulti. Gli anziani di costituzione fragile o non autosufficienti spesso soffrono di diverse malattie e limitazioni delle funzioni vitali e presentano in generale una vitalità ridotta. In questi casi occorre adattare le raccomandazioni.

Fonte: promemoria relativo alle persone anziane, UFSPO 2013

Fonte: hepa.ch, 2013